Mirella Porta
 
 

La psicanalisi
 

Adess l moda fass analizz
e sentiss d quel che te penset t:
te seet alegher, adre a ziffol,
oppur te pianget, te se dre a pat,
in del psicanalista ciappa e va!

La colpa del t piang e del t rid,
te disaran che l del t pap,
che, quand te seret piscininna insc,
on d, t te ghhee dii Mi voo a giug!
e l, per punizion, te lha proibii.

Insc gh semper na risposta scura
per ogni t penser che l insc ciar,
perch se t tel set qual el t mal,
te fann vegn el dubbi e la paura
che te see minga poeu tanto normal.

I robb che prima hoo dii, mhinn vegnuu in ment
perch m, stamattina, per la strada,
hoo vist ona veggetta che landava
col s cagnin brutt vecc e sciabalent
 

e l el ghaveva in bocca on sacchettin,
la spesa per lor duu de port a c;
me son fermada a guardai on ciccin
e tutt a on tratt el coeur el s slargaa,

perch in la donna e in del bastardott,
giuri che hoo vist na gran soddisfazion
e insc, per ona robba de nagott,
piangevi indeperm de commozion.

E allora, stamattina, m hoo pensaa:
Perch la me f piang na robba insc ?
Chi me conven, per veggh ona risposta,
corr anca m a famm analizz!


 

Poesia Milanese

 Home | Labor. Odontotecnico | Varie |"Il Calderone"| Per contattarci | Chi siamo |Mappa sito|